Canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP)

suolo pubblico

Sono soggette al canone le occupazioni di qualsiasi natura effettuate, anche senza titolo, nelle strade, nelle piazze e sulle superfici appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune.

Sono soggette anche le occupazioni del sottosuolo e del soprassuolo.

Le occupazioni sono distinte in permanenti e temporanee: le prime hanno carattere stabile e derivano da un atto di concessione avente durata non inferiore l'anno, le seconde hanno natura transitoria con durata inferiore l'anno.

I soggetti interessati sono tenuti a presentare apposita comunicazione, redatta su modelli forniti gratuitamente dal Comune. Tale obbligo non sussiste per gli anni successivi a quello di prima applicazione, sempre che non si verifichino variazioni nell'occupazione che determinino un maggior ammontare della tassa e versamento.

Determinazione del canone e versamento

Il canone è calcolato in rapporto alla superficie occupata, con determinazione annuale per le occupazioni permanenti. Quelle temporanee sono commisurate alla superficie ed alla durata dell'occupazione medesima.

Le tariffe sono stabilite annualmente dal Comune in relazione al tipo d'occupazione, alla classificazione territoriale della superficie ed alla natura dell'occupazione.

Il versamento deve essere effettuato a mezzo conto corrente postale, intestato al Comune, entro il mese di gennaio per le occupazioni permanenti e, non oltre l'inizio dell'occupazione, per quelle temporanee.

Documenti necessari

Vedi anche