Marche da bollo: nuovi aumenti in vigore dal 26 giugno

Marche da bollo: nuovi aumenti in vigore dal 26 giugno
27/06/2013

Con Decreto Legge 26 aprile 2013 n.43, convertito nella legge n.71 del 24.06.2013, è aumentata l’imposta di bollo.

Gli aumenti sono così rapportati:

- la marca da bollo da 1,81 euro passa a 2,00 euro;

- la marca da bollo da 14,62 euro passa a 16,00 euro.

Gli aumenti interesseranno tutti gli atti giuridici sottoposti ad imposta di bollo come le imposte per le scritture private, gli atti rogati, le pubblicazioni di matrimonio, gli atti di notorietà in bollo, ricevute e quietanze, fatture e note dei professionisti senza partita Iva (quindi soggette a marca da bollo di 2 euro).

Chi ha acquistato una marca da bollo prima del 26 giugno, qualora non la utilizzi, non può restituirla al tabaccaio poichè la legge sul bollo non ammette il rimborso dell'imposta quando questa è assolta in modo "straordinario", e cioè mediante marche da bollo.

I tabaccai potranno comunque emettere marche da bollo di misura inferiore per integrare il valore di quelle già vendute prima dell’aumento.